Beyond The Sea B&B

Blog

Olio mio non ti resisto…

Bè lo spunto per ritrovarci non poteva essere dei migliori.

E’ di questi giorni la notizia dell’apertura della prima scuola nazionale dell’olio extravergine d’oliva promossa dal Consorzio Olivicolo Italiano Unaprol, Coldiretti e Campagna Amica.

L’iniziativa di formazione, chiamata “Evoo School Italia”, è stata presentata ieri 7 Maggio alla fiera internazionale del B2b dedicata al food & beverage organizzata da Fiera Milano.

Trattasi di una bella novità per il settore, soprattutto per noi consumatori.

Il perché è presto detto.

Io stesso fino a qualche tempo fa consideravo l’olio come un semplice condimento, presente in cucina.

Quasi ignoravo la distinzione tra quello vergine ed extravergine.

Ancor meno sapevo delle sue qualità salutistiche.

E chissà se mosso dalla curiosità o forse dalla  passione per l’enogastronomia (… soprattutto per il salato come già accennato in un mio precedente articolo), ho deciso di approfondire.

Dopo essermi documentato su quali corsi fossero in partenza sull’argomento (da sommelier dell’olio piuttosto che da assaggiatore professionista e non solo), ho scelto di iscrivermi al corso di assaggiatore EVOO.

Ho iniziato così un percorso per certi versi complesso e forse, proprio per questo, ancor più accattivante e sorprendente, durante il quale mi sono trovato a dover affrontare due step, il primo propedeutico al secondo.

Un “PRIMO LIVELLO”, necessario per l’ottenimento dell’idoneità fisiologica all’assaggio che, tra una prova selettiva ed un’altra, mi ha permesso di conoscere i pregi e i difetti dell’olio, imparandone varietà, metodi di coltivazione, trasformazione e conservazione.

Ed un “SECONDO LIVELLO”, al quale è stato possibile accedere solo dopo aver superato il “PRIMO”, costituito da sedute di assaggio certificate, secondo normativa, con la successiva iscrizione all’elenco nazionale dei tecnici esperti assaggiatori di oli di oliva vergini ed extra vergini, articolato su base regionale e tenuto presso il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali.

Ebbene, non posso non ringraziare proprio tale esperienza che mi consente ora di scegliere in modo più consapevole l’olio d’oliva extravergine da comprare.

Di farne un uso corretto, come ingrediente fondamentale a tavola, per preservarne caratteristiche e proprietà organolettiche.

Ed ecco, dunque, perché saluto con grande entusiasmo l’iniziativa dell'”Evoo School Italia” (per maggiori dettagli https://www.evooschool.it/ ), strumento ed opportunità di conoscenza del mondo dell’olio, di tutto ciò che tale straordinario prodotto è e rappresenta in termini di NATURA, SALUTE, TERRITORIO, RISORSA,  PASSIONE.

Un Saluto,

Marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *